utenti online

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online

in chat
il dono 1
gruppo AMA post aborto 0
gruppo AMA mammesingle 0
aiutaci!

sostieni il progetto de IL DONO con una donazione!

offerta:   EUR

Mercoledì, 08 Agosto 2012 08:20

stop al latte artificiale negli ospedali di New York

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dal mese di settembre a New York ben 27 ospedali smetteranno di distribuire il latte in polvere alle mamme. A prendere questa decisione è il sindaco della città, Michael Bloomberg, sostenuto dalle autorità mediche.

Per le donne in dubbio se allattare al seno o con il biberon la scelta si rende più semplice a NewYork, grazie alla decisione del sindaco, Michael Bloomberg, di precludere il libro accesso al latte artificiale negli ospedali pubblici della città. Da settembre infatti verrà attivato un nuovo programma che ha l'obiettivo di incoraggiare l'allattamento materno e che come prima misura si avvarrà dell'intervento diretto degli ospedali della città, che saranno tenuti a non offrire più latte in polvere alle puerpere come si era fatto fino ad oggi. No verrà eliminato il latte in polvere dall'ospedale ma semplicemente non sarà liberamente accessibile: le mamme potranno fare domanda per poterlo utilizzare, ma il personale sarà tenuto dissuadere la madre dall'allattamento artificiale illustrando i benefici dell'allattamento al seno. Ad oggi, già 27 dei 40 ospedali della città hanno accettato di partecipare a questo progetto cessando la distribuzione del latte in polvere. Il progetto prevede inoltre che venga monitorato il numero di confezioni di latte artificiale, acquistate ed utilizzate, e che ne vada motivata motivata dal pediatra la somministrazione al neonato, al posto del latte materno. Rhode Island e Massachusetts avevano già preso questa decisione, nel 2011 il primo stato e a luglio il secondo. Non si tratta quindi di bandire il latte artificiale ma di promuovere un controllo più attento sull'alimentazione neonatale. A tutti gli effetti è un tentativo - che ci sentiamo di appoggiare in pieno - di far capire alle mamme l'importanza dell'allattamento al seno, basandosi sull'idea che rendere più complesso l'accesso (e l'utilizzo) del latte artificiale possa essere un buon deterrente ed incoraggiare le neomamme ad allattare al seno. Come sostengono molti esperti medici - in primis l'OMS -, l'allattamento al seno apporta diversi benefici al bambino, come quello di sviluppare il sistema digestivo, proteggerlo da alcune malattie, senza contare i benefici psicologici (migliore attaccamento madre bambino, sensazione di essere "utile e indispensabile" per il piccolo) e fisici che ha anche per la donna (allattare al seno permette alle ghiandole mammarie di raggiungere piena maturazione - maturazione che si conclude con lo svezzamento - prevenendo in modo del tutto naturale l'insorgenza del tumore al seno, mentre "bloccare" la montata lattea inibisce meccanicamente lo sviluppo completo della ghiandola mammaria lasciandolo "a metà" e rendendola più vulnerabile).

Nonostante diverse scelte prochoice che non ci hanno reso particolarmente simpatico il sindaco della grande Mela, certamente questo intervento a favore dell'alimentazione naturale del neonato è invece degno di nota. Ne auspichiamo un'applicazione su larga scala e la diffusione sempre maggiore dell'importanza dell'allattamento materno che oltre questa dissuasione che potremmo definire "meccanica" rende però necessario l'affiancamento della donna specialmente nei primi due mesi di allattamento. Troppo spesso le mamme sono lasciate a se stesse ad imparare qualcosa che per quanto sia naturale, può non sempre essere immediata e presentarsi più difficoltosa. Motivare la scelta dell'alimentazione naturale richiede un impegno che va oltre la proibizione più o meno coatta del latte artificiale. Speriamo di scrivere presto di qualche altra importante novità in questo senso magari proprio attuata nel nostro Bel Paese.

 

vuoi informazioni sull'allattamento al seno? leggi qui 

crediti: huffingtonpost.com

pianetamamma.it

Letto 2698 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Agosto 2012 19:00
Serena Taccari

Sono ideatrice e responsabile del progetto IL DONO di cui sono attualmente presidente. Sposata con Edoardo, sono madre di sei ragazzi. 

Sito web: www.il-dono.org

Social Profiles

Devi effettuare il login per inviare commenti