utenti online

Abbiamo 120 visitatori e nessun utente online

in chat
il dono 0
gruppo AMA post aborto 0
gruppo AMA mammesingle 0
aiutaci!

sostieni il progetto de IL DONO con una donazione!

offerta:   EUR

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:

ARGOMENTO: La Cicatrice dell'aborto

La Cicatrice dell'aborto 05/12/2016 04:13 #22902

  • Nottola65
  • Avatar di Nottola65
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Per alcune invece è un Dramma che può non risolversi in una intera Vita.








.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
I seguenti utenti ringraziano:: marea

La Cicatrice dell'aborto 05/12/2016 17:31 #22903

  • Nottola65
  • Avatar di Nottola65
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Questo invece è il video in cui la testimonianza dell'attrice Beatrice Fazi è preceduta per circa 10 minuti dalla prefazione del Prof. Tonino Cantelmi sull'aumento di rischio di patologie mentali nel Post aborto volontario.

[Cercando di postare il link da youtube, mi è apparso un link da copiare che si è sovrapposto all'autentico, inducendomi all'errore, era un video di sabina guzzanti. :(
Non hanno rispetto, gli abortisti non ne hanno per nessuno :angry: ]

Per alcune non è una cicatrice dell'Anima, vale a dire una ferita che si rimargina, ma, facendo una similitudine, sarebbe forse più comparabile ad una ulcera peptica dell'Anima, che non guarisce e potrebbe degenerare.

Nell'aborto volontario non c'è Mai un Lieto Fine.



L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La Cicatrice dell'aborto 12/12/2016 10:04 #22906

  • Margherita
  • Avatar di Margherita
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 95
  • Ringraziamenti ricevuti 8
  • Karma: 0
Interessante e coraggiosa, la testimonianza della Fazi, e anche l'intervento della psicologa completa la panoramica. Dovrebbero sentirla tutte le ragazze che vanno a scuola che si affacciano alla vita. Per acquisire consapevolezza su qualcosa che non conoscono. Dà speranza anche a chi l'aborto l'ha compiuto, non sminuendo la gravità del trauma, ma dicendo che si può fare qualcosa per trasformare il dolore.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La Cicatrice dell'aborto 15/12/2016 04:03 #22910

  • Nottola65
  • Avatar di Nottola65
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Il Dolore invece io non l'ho trasformato perché mi ha distrutto,
gli ho semplicemente fatto spazio dentro me e l'ho accolto,
avrei ACCOLTO più volentieri un Figlio se la legge fosse stata applicata come si sarebbe dovuto, dando SOSTEGNO a coloro che ne avessero bisogno per non interrompere una gravidanza e infondendo FORZA e fiducia per portarla avanti ANCHE E SEPPUR in condizioni di difficoltà, di paura e di ostilità ( momentanee ) dell'ambiente familiare e del partner.

INTERESSANTE anche ciò che dice il Prof. Cantelmi nella introduzione alla testimonianza della Fazi ( non tutte purtroppo sono state fortunate come lei che ha una bella famiglia e quattro figli e può ancora sorridere ) :

<< L'Aborto Volontario è un Fattore di Rischio per la Salute Mentale della Donna.
Non ci sono studi scientifici italiani purtroppo perché questo è un tema molto ideologizzato, un Totem intoccabile, però ci sono studi Americani, Russi, del Nord Europa.

C'è un importante studio inglese di qualche anno fa, condotto su 800 mila donne, pubblicato su di una rivista scientifica che dimostra che nelle donne che hanno abortito il RISCHIO di incorrere in PATOLOGIE DELLA SALUTE MENTALE è aumentato dell'81%, e nel 10 % le Patologie sono direttamente CONSEGUENZA della interruzione volontaria di gravidanza (IVG).

Il CONSENSO all'aborto Non è informato, le INFORMAZIONI date alla donna non sono piene.
Parlare di conseguenze psicologiche dell'aborto e di aborto in termini esperienza traumatizzante sarebbe come infrangere un Totem.

C'è un SILENZIO CLAMOROSO in Italia ( per questioni ideologiche e politiche ) sia nella ricerca scientifica , che nella azione nei Consultori, e c'è anche un clamoroso silenzio Istituzionale.

L'IVG è sempre un Trauma psicologico ( e non dal punto di vista religioso, spirituale, ma Trauma psichico, organico, biologico ), due donne su tre se potessero tornare indietro non lo rifarebbero MAI.

Anche negli "aborti apparentemente più sereni" in cui una donna va coscientemente ad abortire c'è sempre una quota di "ambivalenza", poiché c'è una forma di ATTACCAMENTO PRECOCE BIOLOGICO E PSICOLOGICO tra mamma e bambino.

Per quella "Legge della Gioia" che è comunque inscritta nel Cuore della donna quando scopre di essere incinta, come afferma bene la Fazi (...) >>

(bambino=embrione=feto, le epoche vengono divise e vi si dà un nome del tutto arbitrariamente, la Vita è un miracolo che si compie fin da subito, è già tutto completo, ha solo necessità gli venga concesso il tempo).
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La Cicatrice dell'aborto 27/12/2016 17:52 #22914

  • Nottola65
  • Avatar di Nottola65
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Cito alcuni libri che trattano di Sindrome Post abortiva:

“Aborto volontario, le conseguenze psichiche”, a cura di S. Gindro, S. Mancuso, G. Astrei, R.Bracalenti, E.Mordini, CIC Edizioni Internazionali 1996;

“Post Abortion Sindrome its wide ramifications”, ed. Peter Doherty, 1995;

“Dopo starai meglio”, G. Soliani, Università Ambrosiana Ed., Milano 2000;

e sono solo alcuni.

Ce ne sono anche di venti anni fa,
il Mio aborto risale a diciotto anni fa,
i medici ( ginecologo, cardiologo, anestesista ) avrebbero dovuto conoscerli,
il mio Dramma era visibile e palpabile, non ero affatto convinta,
avevo subito pressioni, ricatti affettivi,
avevano indotto sensi di colpa perché avrei fatto nascere un bambino sfortunato ed "orfano" di padre...
ERA LA SUA UNICA OPPORTUNITA' DI VITA.
QUELLA ERANO LE MIGLIORI CONDIZIONI PER LUI DI VITA ( e per me )

I medici avrebbero dovuto consigliarmi almeno dei colloqui psicologici per avere maggiore consapevolezza del gesto e delle sue conseguenze e per valutare se ne fossi davvero convinta,

ma la Vita del singolo in questa società non conta Nulla,

si è seguita una procedura frettolosa, sbrigativa, superficiale come se si andasse a rimuovere una verruca,
poi Oggi si promuove il Fertility day per stimolare la procreazione!

La 194 è un grande inganno ed una profonda ingiustizia non solo nei confronti bambini che non nascono, a cui viene negata la Vita, bene supremo,
ma anche per le loro madri che dovranno convivere con un Dolore così grande,

non aiutare le donne a rimuovere le cause che le indurrebbero ad abortire,

non dare loro sostegno come previsto e scritto nella Legge 194/78 ( ARTICOLO 1 e 5 ) che su questi punti importante non viene applicata,

non prevenire quindi la Sindrome Post abortiva che schiaccia la mamma per il resto dei suoi anni e fa anche spendere soldi al SSN perché gli psicofarmaci che dovrà assumere saranno costosi e a carico della collettività,

SIGNIFICA che la lobby degli abortisti,
- dato che è una Legge ideologizzata, un tabù intoccabile,
e non si può parlare di aborto in termini di conseguenze-

la Lobby delle VeteroFemministe anni '70 e dei Loro seguaci e figlie è davvero Molto potente.


( * Lobby= termine usato negli Usa e poi diffuso altrove, per definire quei Gruppi di persone che, senza appartenere ad un corpo legislativo e senza incarichi di governo, si propongono di esercitare la loro influenza su chi ha Facoltà di decisioni politiche, per ottenere l'emanazione di provvedimenti normativi, in proprio favore o dei loro clienti, riguardo a determinati o <interessi> )

Non date Vostro Figlio in pasto alle Lobby, non sacrificateLo ed insieme a Lui anche la Vostra Vita affinché una Legge così abominevole trovi la sua giustificazione e venga celebrata come "sacra e intoccabile",

Non fate il Loro sporco gioco, gli interessi dei potenti a cui di Voi non importa Nulla, così come dei Vostri Figli,

potenti che si compiacciono di aver introdotto il Diritto di poter disporre della Vita di un Figlio e di poter decidere quale tra i Figli abbia il Diritto di nascere poiché nelle migliori condizioni, e quale No.

Tutti i Figli per la Loro mamma sono Uguali e hanno Tutti pari Dignità,

quel Figlio è solo Vostro e si aspetta soltanto di essere ACCOLTO.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

La Cicatrice dell'aborto 30/12/2016 00:24 #22915

  • Nottola65
  • Avatar di Nottola65
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 122
  • Ringraziamenti ricevuti 31
  • Karma: 0
Esempi di farmaci assunti da me (forzatamente) per Sindrome Post abortiva DOPO un IVG alla settima settimana di gestazione ( 36 esimo gg dal concepimento ),
IVG frettoloso, sbrigativo e superficiale in seguito a ricatti e pressioni psicologiche, SENZA nessun colloquio psicologico precedente, né dissuasivo né come consulenza,
SENZA NESSUNA INFORMAZIONE DA PARTE DEL PERSONALE MEDICO-SANITARIO PREPOSTO anche dietro mia espressa richiesta di informazioni sulle conseguenze mi sono state taciute, SENZA UMANITA' , SENZA EMPATIA e
con una procedura simile a quella per rimuovere una verruca o formazione cutanea benigna..

FARMACI ( epoca giugno 1998 fino al 2004 ; anche se sintomi acuti li ho avuti fino al 2010. Poi si è cristallizzato nella Sindrome da Shock Post Traumatico ) :

- Risperidone ( molecola ) , scatola da 60 compresse da 2 mg (1 compressa e mezza al giorno) costo= 107.84 Euro
confezione dispensata dal SSN con prescrizione dello specialista;

- Mirtazapina ( molecola ) scatola da 30 compresse da 30 mg, ( 1 compressa e mezza al giorno ) costo = 37.08 Euro
confezione dispensata dal SSN dietro prescrizione dello specialista;

-Lorazepam ( molecola ) compresse da 1 mg , due compresse e mezzo al giorno ( a pagamento ) ;

In un tempo successivo :

- Olanzapina al posto del Risperidone e stessa posologia (allora questa era ancora un farmaco sperimentale ) scatola da 28 compresse da 10 mg,
costo= 308.000 mila Lire,
confezione dispensata dal SSN dietro prescrizione dello specialista psichiatra o neurologo.

In un tempo successivo:

-Venlafaxina scatola da 14 capsule a rilascio prolungato da 75 mg ( 1 capsula al giorno ), costo = 19,16 Euro
confezione dispensata dal SSN dietro prescrizione dello specialista;

-Alprazolam scatola da 20 compresse da 0.50 mg ( 2 compresse e mezzo al giorno ) costo= 6.60 Euro
a pagamento.


In un tempo ancora successivo:

-Fluvoxamina maleato scatola da 30 compresse da 100 mg ( 1 compressa al giorno ) costo= 22.72 Euro
confezione dispensata dal SSN dietro prescrizione dello specialista ;

- Alprazolam gocce ( 15+15+20 gtt al die ) a pagamento.

La psicoterapia ( con scarsi risultati ) fu interamente a mie spese.
Il danno alla psiche è irreversibile, il cervello è plastico e gli ormoni della gravidanza ( a partire dalle gonadotropine corioniche ) inducono modificazioni in aree cerebrali preposte all'accudimento del bambino, modificazioni che permangono anche Dopo aver rimosso l'embrione dall'utero, vale a dire la gravidanza nella mente della mamma va avanti.
Si diventa madri lo stesso, si vive una perdita gravissima, e la mente umana non ha risorse per elaborare questo lutto.

Ho segnalato questi farmaci assunti per Sindrome Post abortiva ed i loro Costi poiché in questa nostra società si valuta soltanto il rapporto tra COSTO SOCIALE / BENEFICIO riguardo un certo provvedimento , mentre la Vita del singolo non ha più alcun Valore,

affinché qualcosa cambi a livello legislativo contano solo i COSTI SOCIALI A CARICO DELLA COLLETTIVITA'.

E ce ne sono, senza contare le Assenze dal Lavoro per malattia.

Sarebbe stato molto più semplice affrontare la gravidanza e la crescita di un Figlio pur con tutti i "normali" problemi che essa avrebbe potuto comportare,
i problemi si risolvono, e si affrontano giorno per giorno, la Sindrome post abortiva no, rimane per tutta la Vita,
e procura danni irreversibili alla psiche compromettendo la Qualità e la Quantità di Vita successiva.

Questo si dovrebbe sapere Prima di accedere ad un IVG.

PREVENZIONE = La Sindrome Post abortiva va prevenuta offrendo Sostegno alla donna che si trovi in difficoltà, anche solo momentanee, transitorie, incoraggiando la donna a proseguire la Gravidanza.

Mentre per Prevenire gravidanze indesiderate occorre una Educazione sessuale e l'utilizzo di Mezzi contraccettivi, l'IVG non è un mezzo contraccettivo di emergenza, anche se di fatto è utilizzato in questo modo, contravvenendo alla Legge 194/78 negli Articoli 1 e 5 e nessuno fa controlli di come venga applicata, nei media si lamentano soltanto dell'eccesso dei medici obiettori!!!

I mezzi contraccettivi impediscono il concepimento.

L'aborto "volontario" ( non sempre è libera scelta, spesso è condizionata per cui non si potrebbe nemmeno chiamare "volontario" ) NON si può usare come MEZZO CONTRACCETTIVO!!!!!
L'IVG impedisce la Vita.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.281 secondi